Tu sei qui

PNRR per l’Economia circolare

Con Italia domani
le 5 R
dell’Economia
Circolare
diventano 7

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza “Italia domani” è un’occasione unica per accelerare il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi globali ed europei al 2030 e 2050 (es. Sustainable Development Goals, obiettivi Accordo di Parigi, European Green Deal), che puntano ad una progressiva e completa decarbonizzazione del sistema e a rafforzare l’adozione di soluzioni di economia circolare.

La Missione 2 del PNRR, intitolata “Rivoluzione verde e Transizione ecologica” si prefigge di colmare le lacune strutturali che ostacolano il raggiungimento di un nuovo e migliore equilibrio fra natura, sistemi alimentari, biodiversità e circolarità delle risorse, in linea con gli obiettivi del Piano d’azione per l’Economia Circolare varato dall’UE.

All’interno della Missione 2, la Componente 1, Misura 1, con una dotazione di 2,1 miliardi di euro, punta a migliorare la capacità di gestione efficiente e sostenibile dei rifiuti e il paradigma dell’economia circolare, rafforzando le infrastrutture per la raccolta differenziata, ammodernando o sviluppando nuovi impianti di trattamento, colmando il divario tra Nord e Sud del Paese e realizzando progetti flagship altamente innovativi per le filiere strategiche.

La strada è lunga, ma il cammino è già iniziato.

 

 

Investimento 1.1 – Realizzazione nuovi impianti di gestione rifiuti e ammodernamento di impianti esistenti »

Investimento 1.2 – Progetti “faro” di economia circolare »

 
 

  Investimento 1.1

Linea di intervento A

Linea di intervento B

Linea di intervento C

 

  Investimento 1.2

Linea di intervento A

Linea di intervento B

Linea di intervento C

Linea di intervento D

 

 

  Per richieste di chiarimento,
  domande o necessità di supporto
  tecnico per l’utilizzo
  della piattaforma:

  CONTATTA
  L’HELP DESK


miteeconomiacircolarepnrr
@invitalia.it