Tu sei qui

Carbon Disclosure Project (CDP)

Attività in corso

-  Il questionario e il portale per la raccolta dei dati per la misurazione e la gestione dell'impatto ambientale

-  Cities on the Route to 2030. Building a zero emissions, resilient planet for all

-  CDP Italy Report 2019

-  CDP Europe Award

-  CDP’s Europe Report 2018 “Higher Ambition Higher Expectations” 

-  CDP Italy Report 2017 

-  “Il governo italiano rinnova la collaborazione con CDP durante la settimana per il clima di New York” 

-   CDP Africa Report - Benchmarking progress towards climate safe cities, states, and regions

 

Eventi

• Come raggiungere gli obiettivi di Parigi? Confronto con i cittadini e le imprese a La Spezia

 

 

Cosa è CDP

CDP è un’organizzazione non profit internazionale che fornisce a imprese, autorità locali, governi e investitori un sistema globale di misurazione e rendicontazione ambientale.

Il CDP offre un sistema per misurare, rilevare, gestire e condividere a livello globale informazioni riguardanti il cambiamento climatico. Sono quattro i programmi supportati da CDP: Climate Change Program, Water Program, Forests Program e Supply Chain Program, più uno specifico programma dedicato a città e regioni, il Cities, States and Regions Program.

Per ognuno di questi programmi, sono stati messi a punto degli appositi questionari che contengono una serie di informazioni che il partecipante (imprese, città e organi di governo) è tenuto a fornire per alimentare una vasta piattaforma accessibile, indicativamente da febbraio a giugno di ogni anno. La piattaforma chiude nel mese di luglio ogni anno e tutte le informazioni raccolte sono valutate dagli stakeholder. In questo modo, si contribuisce ad alimentare una base comune di informazioni utili sia per gli investitori che per i governi.

CDP lavora attualmente per conto di 525 investitori istituzionali che gestiscono asset per 96 trilioni di dollari , e incentiva le imprese a rendere disponibili informazioni sull’impatto delle loro attività sull’ambiente e a intraprendere azioni di mitigazione delle stesse.

Obiettivi strategici

L’azione di CDP si concentra su quattro obiettivi strategici, che si pongono come fine il raggiungimento di un sistema economico globale che sia attento alla propria sostenibilità ambientale e in grado di prevenire i dannosi effetti del cambiamento climatico.

1.  Aumentare la trasparenza delle aziende sull’impatto ambientale, collaborando a stretto contatto con gli analisti finanziari per identificare le realtà a maggiore rischio e fornendo ai cittadini informazioni in grado di orientare le decisioni di acquisto ed investimento

2.  Rendere la performance ambientale centrale nelle decisioni di business e investimento, adeguando le modalità di reportistica ambientale alle esigenze del settore finanziario e spingendo gli investitori a riconoscere l’importanza dei programmi di limitazione delle emissioni nella valutazione delle imprese.

3.  Aiutare le città a ridurre l’inquinamento e a sviluppare modelli di adattamento al cambiamento climatico, favorendo la diffusione a livello globale di best practice e sostenendo programmi di gestione dell’impatto ambientale delle aree urbane.

4.  Stimolare politiche e leggi a difesa dell’ambiente, lavorando al fianco di governi ed organizzazioni sovranazionali, fornendo dati a supporto delle decisioni in materia regolatoria e diffondendo la consapevolezza sull’influenza delle aziende nelle scelte politiche legate all’ambiente.

L’accordo con il MATTM

Il Ministero italiano dell’Ambiente (MATTM) ha siglato un Memorandum of Understanding (MoU) con il CDP nell’aprile 2013 al fine di favorire un mutuo supporto e scambio di informazioni in materia di gestione delle emissioni da parte di aziende e municipalità.

Tale MoU, è stato in seguito rinnovato e rifocalizzato nell’ambito delle attività previste dalla Marrakech Partnership for Global Climate Action istituita dalla COP22 nell’ambito del processo interazionale UNFCCC di negoziato sui Cambiamenti Climatici.

In virtù della collaborazione in essere il CDP assicura al MATTM l’accesso ai dati ed alle informazioni in forma aggregata (anche tramite specifici report e documenti su richiesta MATTM) fornite da aziende e municipalità italiane attraverso i questionari sulla gestione delle emissioni che annualmente ricevono. Il CDP inoltre facilita la raccolta e diffusione di informazioni circa la partecipazione italiana alla Marrakech Partnership for Global Climate Action.

I numeri

CDP collabora attualmente con oltre 7.000 imprese, 630 città e 120 regioni e stati subnazionali in tutto il mondo1, fornendo loro un efficace strumento per la rendicontazione, supporto e opportunità di approfondimento e dialogo tra i diversi settori.

Nel 2018, sono state 43 le imprese, tra le maggiori in Italia, ad aver risposto ai questionari CDP nel Programma Climate Change, 7 nel Programma Water, 2 per il Programma Forest.

Nello stesso anno 25 città, tra cui grandi città come Roma, Milano, Venezia, Firenze, Torino, ma anche comuni più piccoli come Lucca, Massa Marittima e Oristano, e 9 regioni hanno monitorato i propri impatti e rendicontato le proprie azioni per il clima con l’ausilio della piattaforma CDP.

Per un elenco completo delle imprese e delle autorità locali partecipanti in Italia, nonché dati e informazioni rendicontati, si invita a visitare il sito alla pagina www.cdp.net.