Tu sei qui

Piano nazionale d’azione per il radon

Il radon

 Cos’è il radon
 

Il radon, gas radioattivo inodore, incolore e insapore, deriva dal decadimento dell’uranio ed è presente nell’aria in quantità variabile, è ovunque nella crosta terrestre e rappresenta la maggiore fonte di rischio da esposizione a radiazioni ionizzanti di origine naturale. Il radon proviene principalmente dal suolo, dai materiali da costruzione e dall’acqua. Essendo un gas fuoriesce dal terreno e dai materiali da costruzione e si libera dall’acqua: all’aperto si disperde in atmosfera, mentre negli ambienti chiusi, dove mediamente la popolazione trascorre l’80% del tempo, si accumula, raggiungendo, in alcuni casi e in assenza di ventilazione, concentrazioni che sono la prima causa di aumento di rischio di tumore polmonare dopo il fumo. La concentrazione di radon in aria è estremamente variabile, sia temporalmente che territorialmente e il rischio è proporzionale alla sua concentrazione e al tempo trascorso in sua presenza.
 

 Il piano nazionale d’azione per il radon
 

Il Piano nazionale d’azione per il radon, previsto dall’art. 10 del D.lgs 31 luglio 2020 n.101 (atto di recepimento della Direttiva 2013/59/Euratom), è un obbligo comunitario e deve essere adottato, entro il 27 agosto 2021, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta dei Ministri dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e della salute, di concerto con i Ministri dello sviluppo economico, del lavoro e delle politiche sociali e delle infrastrutture e dei trasporti, d'intesa con la Conferenza Stato-Regioni, sentito l'Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e l'Istituto superiore di sanità.

Allo scopo di procedere con efficacia e sinergia alla redazione della proposta di Piano, le due amministrazioni proponenti, ambiente e salute, hanno concordato di istituire un Gruppo di Lavoro tecnico con decreto interministeriale, composto dai rappresentanti delle istituzioni coinvolte nell’emanazione del DPCM. Il Gruppo di Lavoro ha già avviato le attività, alle quali collaboreranno gli esperti, di volta in volta individuati in relazione alle specifiche necessità e tematiche.

L’esposizione al radon e il suo impatto possono essere ridotti con opportune politiche di intervento e, a questo scopo, interverrà il Piano, con strategie volte alla misurazione, alla prevenzione e alla riduzione della esposizione della popolazione. Adeguate campagne informative verranno sviluppate a livello nazionale e locale. Una connessione con i programmi di efficientamento energetico e con gli altri programmi di qualità dell’aria indoor sono previsti.

Decreto istitutivo del Gruppo di Lavoro tecnico per l’elaborazione di una proposta di Piano nazionale d’azione per il radon da presentare ai competenti uffici per l’adozione con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
 

 Raccolta dei Piani nazionali esteri
 

Francia
https://www.asn.fr/Professionnels/Agrements-controles-et-mesures/Le-radon/Les-plans-nationaux-d-action-pour-la-gestion-du-risque-lie-au-radon/Plan-national-d-action-2020-2024-pour-la-gestion-du-risque-lie-au-radon

Germania
https://www.bmu.de/fileadmin/Daten_BMU/Pools/Broschueren/radonmassnahmenplan_en_bf.pdf

Gran Bretagna
https://assets.publishing.service.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data/file/766090/UK_National_Radon_Action_Plan.pdf

Irlanda
https://www.epa.ie/pubs/reports/radiation/The%20National%20Radon%20Control%20Strategy%20Phase%202.pdf

Lussemburgo
https://sante.public.lu/fr/publications/p/plan-action-radon-2017/index.html

Norvegia
https://www2.dsa.no/publication/strategy-for-the-reduction-of-radon-exposure-in-norway.pdf

Repubblica Ceca
https://www.sujb.cz/fileadmin/sujb/docs/radiacni-ochrana/PZIZ/Radon/RANAP_ENG.pdf

Svizzera
https://www.bag.admin.ch/bag/en/home/strategie-und-politik/politische-auftraege-und-aktionsplaene/radonaktionsplan.html

Stati Uniti
https://www.epa.gov/sites/production/files/2019-05/documents/nrap-a_strategy_for_saving_lives_-_final.pdf
 

 Link di approfondimento
 

https://www.isinucleare.it/it/radioprotezione-radioattivita-ambientale

https://sinrad.isinucleare.it/radon/mappa-medie

https://www.iss.it/protezione-dalle-radiazioni

http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_2_1.jsp?lingua=italiano&id=2436

 

 

Ultimo aggiornamento 15.04.2021

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.