Tu sei qui

Natura: il 15 dicembre Meeting su buone pratiche per fermare perdita biodiversità

Iniziativa nell’ambito del Progetto Mettiamoci in RIGA (linea LQS) per sviluppare capacità di governance multilivello

Una nuova governance amministrativa per la tutela della Natura, partendo dalle esperienze positive nate in Italia, per proteggere gli ecosistemi e arrestare la perdita di biodiversità: il prossimo 15 dicembre, la Linea di intervento “LQS - Piattaforma delle Conoscenze” del Progetto Mettiamoci in RIGA organizza il suo terzo Platform meeting, dedicato questa volta al tema della “Natura e Biodiversità”.

L’evento, rivolto a Regioni e Province Autonome, intende favorire lo scambio di esperienze ed incoraggiare le Amministrazioni a creare le condizioni per migliorare la governance della biodiversità, utilizzando le soluzioni di gestione sperimentate nell’ambito dei progetti LIFE e di altri programmi europei di riferimento in campo ambientale.

 

 

 

 

L’agenda della giornata si articolerà in una Tavola rotonda, prevista nella plenaria della mattina ed in quattro Tavoli di lavoro paralleli:

  • TAVOLO 1: Arrestare la perdita di biodiversità attraverso buone pratiche di gestione.
  • TAVOLO 2: Riportare la Biodiversità nei terreni agricoli.
  • TAVOLO 3: La frammentazione ecologica: una minaccia per la biodiversità
  • TAVOLO 4: Proteggere gli ecosistemi naturali dalle Specie Aliene Invasive (IAS)

Nel corso dell’incontro, che si svolgerà in videoconferenza, saranno presentati sia progetti che già si trovano nella Piattaforma delle Conoscenze, sia esperienze in corso di realizzazione, che verranno in futuro valorizzati all'interno della Piattaforma. In questo portale dinamico (pdc.minambiente.it) confluiscono attualmente oltre 150 progetti italiani che si sono conclusi positivamente e che hanno raggiunto i risultati attesi.

Il Dipartimento per la Transizione Ecologica e gli Investimenti verdi del MiTE, titolare della linea di intervento LQS, supportato dalle Unità tecniche specialistiche Sogesid, sta portando avanti da alcuni anni diverse azioni, grazie anche al coinvolgimento del Punto di Contatto Nazionale LIFE, con l’obiettivo di favorire la replicazione, da parte delle Regioni italiane, dei progetti finanziati in Italia dai programmi comunitari a gestione diretta, quale ad esempio LIFE.