Tu sei qui

In dicembre a Roma l’ottava Conferenza delle Parti dell’Accordo Pelagos

Sarà avviato il nuovo Piano di gestione. L’Italia presidente di turno

Il prossimo 15 e 16 dicembre si svolgerà a Roma la VIII Conferenza delle Parti dell’Accordo Pelagos grazie al quale Italia, Francia e Principato di Monaco nel 1999 hanno istituito nel Mar Mediterraneo il Santuario dei Mammiferi Marini.

L’ottava Conferenza delle Parti, nella quale l’Italia assumerà la presidenza di turno dell’Accordo, sarà l’occasione per l’avvio del nuovo Piano di gestione dell’Accordo per il periodo dal 2022 al 2027.

Con il nuovo Piano di gestione sarà inaugurata una stagione collaborativa che dovrà “assicurare il più alto livello possibile di inclusività tra le Parti e gli attori pubblici e privati coinvolti, secondo una visione di un Santuario per tutti e di tutti”, con la volontà di valorizzare la natura internazionale dell’Accordo.

 

 

Il Piano di gestione insieme ai nuovi Piani d’azione e di lavoro che le Parti dovranno attuare nel corso dei prossimi sei anni si concentreranno su due pilastri di intervento che riguardano:

  • Pelagos fights against pollution (e il sub-tema EcoPorts): tema prioritario e propedeutico alla predisposizione di linee guida per il Santuario, in linea con la pianificazione dello spazio marittimo, la gestione integrata delle zone costiere, la valutazione di impatto ambientale, la direttiva quadro sulla Strategia per l’ambiente marino e la realizzazione di misure di mitigazione dei diversi impatti: chimico, acustico, marine litter nonché quello legato al turismo stagionale;
  • Pelagos Slow Travel (e il sub-tema Sustainable boating): intervento necessario sia per tradurre in misure di mitigazione i progressi compiuti fino ad oggi in relazione al problema delle collisioni nel Santuario Pelagos sia per armonizzare la regolamentazione delle attività di osservazione dei cetacei (whale watching) e promuovere modelli di comportamento che favoriscano un turismo nautico sostenibile all’interno del Santuario.

Al termine della Conferenza delle Parti si terrà un workshop sulla riduzione delle collisioni che impattano sui mammiferi marini all’interno del Santuario Pelagos. Il Segretariato permanente e le Parti dell’Accordo Pelagos hanno ritenuto opportuno proseguire i lavori di definizione degli elementi per la preparazione e la trasmissione all’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO) della proposta di istituzione di un’Area marittima particolarmente sensibile (PSSA) nel Mar Mediterraneo oltre i confini del Santuario Pelagos. La proposta ha l’obiettivo di condividere con i portatori di interesse le misure di mitigazione dei rischi e di conservazione necessarie per prevenire e ridurre le collisioni tra navi e mammiferi marini nel Mediterraneo Nord Occidentale.

Ultimo aggiornamento 19.11.2021

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.