Tu sei qui

Terra dei Fuochi: Sottosegretario Gava, massimo impegno dello Stato per ripristinare la legalità

“Legalità è sinonimo di salute: presidio del territorio e tecnologia sono i migliori alleati per poterla garantire. Grazie ai droni, allo straordinario impegno dell’Esercito e delle forze dell’ordine questo Osservatorio ambientale sulla Terra dei fuochi saprà dare un contributo decisivo per ripristinare condizioni di salute pubblica e liberare gli abitanti di queste aree da una morsa non più accettabile. Una presenza così massiccia dello Stato vuole essere un segnale forte: non tollereremo più situazioni e reati come quelli che abbiamo visto in questi anni, non possiamo abbandonare questa area del Paese, ma dobbiamo sostenere la sua volontà di voltare pagina. Prendo l’impegno, come sottosegretario al ministero per la Transizione ecologica, ad effettuare sopralluoghi frequenti per verificare di persona lo stato di avanzamento dei lavori. Bisogna procedere su un doppio binario: da una parte la gestione dell’emergenza con interventi di rimozione dei rifiuti e bonifica, dall’altra progettazione e realizzazione di nuova impiantistica. Già oggi informerò il presidente del consiglio, Mario Draghi, di ciò che ho visto e di quali iniziative abbiamo adottato. Da settembre saremo al lavoro per scrivere un nuovo piano rifiuti che consenta, finalmente, di avere un ciclo sano”.

Così  Vannia Gava, sottosegretario la Transizione ecologica e capo dipartimento ambiente della Lega,  a margine della cabina di regia sulla Terra dei Fuochi che si è tenuta al Comune di Giugliano (Napoli).

Aree 
Natura
Territorio