Tu sei qui

Sviluppo sostenibile: relazione 2020 e avvio del processo di revisione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile

Lo scorso 20 aprile, durante i lavori della prima riunione del CIPESS (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica e lo Sviluppo Sostenibile), è stata presentata dal Ministero della Transizione Ecologica, la “Relazione 2020 sullo stato di Attuazione della SNSvS”. Oltre che un atto formale previsto dalla Delibera CIPE 108/2017, la Relazione rappresenta uno strumento fondamentale per la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile, permettendo una “narrazione” del lavoro sin qui svolto ed indicando i successivi passaggi e gli obiettivi che ci si propone di raggiungere.

Nonostante il contesto emergenziale vissuto lo scorso anno, dovuto alla pandemia di Covid-19, si è riusciti a proseguire le attività rafforzando e ampliando le linee prioritarie di intervento e di azione già delineate nelle precedenti Relazioni 2018 e 2019.

La Revisione triennale della Strategia

Da settembre 2020, in un momento cruciale per la storia del nostro Paese, sono iniziati i lavori di Revisione triennale della Strategia. In questo contesto, il framework dello Sviluppo sostenibile è diventato l’ambito entro cui orientare e guidare la trasformazione necessaria alla ricostruzione post Covid-19. Il processo di Revisione attualmente in corso, è teso a:

Garantire la copertura dei contenuti mancanti (cfr. Delibera CIPE 108/2017) – a partire da target e indicatori dedicati per ciascun obiettivo nazionale per lo sviluppo sostenibile.

Riconfigurare i contenuti e il ruolo dei vettori di sostenibilità, considerati come le condizioni abilitanti per innescare e sostenere il rilancio sostenibile del Paese e la trasformazione richiesta dall’Agenda 2030.

Rafforzare le relazioni e praticare gli spazi di collaborazione con le istituzioni centrali per il consolidamento e la piena funzionalità della governance per la sostenibilità.

Costruire sulle interlocuzioni e collaborazioni già attive ai livelli territoriali e con la società civile, anche attraverso un loro potenziamento e ampliamento.

Il progetto sulla Coerenza delle Politiche di Sviluppo Sostenibile

Contestualmente all’avvio del processo di Revisione triennale della SNSvS, è stato attivato il Progetto sulla “Coerenza delle politiche per lo sviluppo sostenibile: integrazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile nei processi decisionali italiani” (PCSD).

Il PCSD (Policy Coherence for Sustainable Development), realizzato in collaborazione con OCSE e Commissione Europea, intende costruire uno strumento attuativo della ponderazione e integrazione delle politiche si sviluppo sostenibile, facilitando l’inclusione dei diversi attori coinvolti nel processo di revisione della SNSvS. A tal fine è stato anche creato un gruppo di contatto tra le amministrazioni strategiche cui sono affidati compiti specifici in materia di politiche integrate e sviluppo sostenibile: MAECI, MEF, Cabina di Regia Benessere Italia, DIPE, DPE, DPCoe.

Il Forum per lo Sviluppo Sostenibile

Parallelamente al processo di Revisione e al Progetto PCSD, massimo impegno è stato profuso nel consolidare e rafforzare il processo di coinvolgimento degli attori non statali.  Come ricordato nel secondo Capitolo della Relazione, il 2020 ha visto l’avvio dei lavori  del Forum per lo Sviluppo Sostenibile che, facilitato dal MiTE, costituisce l’ambito di coinvolgimento degli attori non statali nel processo di attuazione e revisione della SNSvS.

 

 

 

Aree 
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per la crescita sostenibile e la qualità dello sviluppo (CreSS)
Argomenti 
Sviluppo sostenibile