Tu sei qui

Pnrr, il Mite in campo per l'economia circolare

A Ecomondo il Capo dipartimento D'Aprile ha indicato gli strumenti messi in atto

 

Rimini, 27 ottobre 2021 - Le risorse messe a disposizione dal Pnrr per l'economia circolare, l'aggiornamento della Strategia nazionale per l'economia circolare, il Programma nazionale rifiuti sono stati affrontati nell'intervento in videoconferenza del Capo dipartimento

del Mite per la transizione ecologica e gli investimenti verdi Laura D'Aprile alla sessione tematica di approfondimento degli Stati generali della green economy, nell'ambito di Ecomondo, dal titolo "La Strategia nazionale dell'economia circolare". All'incontro, moderato dal giornalista Antonio Cianciullo, sono intervenuti tra gli altri la presidente della Commissione Ambiente della Camera Alessia Rotta, il presidente di Legambiente Stefano Ciafani, il presidente della Fondazione sviluppo sostenibile Edo Ronchi e Roberto Morabito dell'Enea.

Il Capo dipartimento D'Aprile ha osservato che gli investimenti da 1, 5 miliardi di euro previsti dal Pnrr per l'economia circolare "traguardano pienamente l'obiettivo di garantire lo sviluppo dell'economia circolare nelle città (impiantistica per la raccolta differenziata e riciclo nelle città), mentre gli altri 600 milioni previsti sono dedicati alle imprese per le filiere flagship".

E' stato poi ricordato che il Pnrr non è solo investimenti, ma soprattutto riforme, "molte delle quali già avviate a livello nazionale. Una è il supporto tecnico alle amministrazioni territoriali, in collaborazione con Invitalia e Sogesid".

In questo contesto, ha ricordato l'ingegner D'Aprile, si inserisce la nuova Strategia per l'economia circolare, che è stata aggiornata rispetto al 2017,  con le linee programmatiche pubblicate il 30 settembre per consultazione . "Ci auguriamo che tutti possano collaborare con contributi entro il 30 novembre, termine ultimo della consultazione" - ha osservato.

Inoltre, si è  fatto riferimento al Programma nazionale sui rifiuti che ha l'obiettivo di colmare il gap territoriale in tema di pianificazione della gestione dei rifiuti. "Il Programma - ha notato D'Aprile - rafforzerà la pianificazione territoriale".

Insomma, ha concluso il Capo dipartimento, "le misure sull'economia circolare stanno andando avanti nel rispetto della tempistica indicata nel PNRR".

Aree 
Territorio
Direzioni e divisioni di competenza 
Direzione generale per l’economia circolare (ECi)
Ultimo aggiornamento 28.10.2021

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.