Tu sei qui

Pnrr: il ministro Cingolani presenta la “rivoluzione verde” ai Carabinieri

Stamane a Roma. “Non possiamo fallire, abbiamo bisogno di voi”

Roma, 18 novembre 2021 - “Bisogna realizzare il Pnrr in tempi stretti. Dovremo essere perfetti e velocissimi. Sono misure che andranno a impattare enormemente sul funzionamento del Paese e non possiamo fallire. Abbiamo bisogno di voi”. Lo ha detto stamattina il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani alla presentazione all’Arma dei Carabinieri della missione del Pnrr “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, alla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.

A questa missione, come ha spiegato il ministro, sono destinati 69 miliardi di euro di investimenti europei, con l’obiettivo di migliorare la sostenibilità del sistema economico e assicurare una transizione ambientale equa ed inclusiva.

All’incontro erano presenti i vertici dell’Arma, gli addetti del comparto della Tutela forestale, ambientale e agroalimentare e gli Ufficiali frequentatori del 14° corso di specializzazione per “Addetti al Comando Carabinieri Tutela ambientale e la transizione ecologica”.

A inizio lavori, il ministro Cingolani ha sottoscritto con il Comandante generale dell’Arma, Gen. C.A. Teo Luzi, un protocollo d’intesa che coinvolge anche i ministeri degli Affari esteri, della Difesa e delle Politiche agricole per promuovere il comparto di specialità dell’Arma, riqualificando il Centro di addestramento forestale di Sabaudia a Centro di eccellenza interazionale in materia ambientale, forestale, di biodiversità e di gestione di aree naturali, a connotazione addestrativa.

Nel corso dell’incontro è stata presentata al ministro una serie di progetti, come il sito www.unalberoperilfuturo.it, realizzato dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità.

Argomenti 
Clima
Suolo
Tutela flora e fauna
Aree 
Natura
Territorio
Ultimo aggiornamento 18.11.2021

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.